Perchè io recensioni

 

Ciao Bianca, ho letto il tuo nuovo libro e ti dico che se la mia anima aveva bisogno di qualcosa, quel qualcosa era leggere questo libro. La forza, l'intensità e la gioia che si ricevono scorrendo le parole scritte, sono travolgenti. Ho avuto la fortuna di leggerlo in spiaggia in Tailandia davanti alle onde del mare che mi cullavano. La gratitudine, la fede, la vita, l'aiuto, il possesso, sono tutte cose di cui avevo sentito parlare, tutte cose bellissime, ma in questo libro sono nuove e sono trasmesse con una energia, una visione e chiarezza, che mai prima avevo provato. Grazie Bianca non finisci mai di stupirmi e non stancarti mai di renderti veicolo di amore, felicità e strumento del divino.

Isidoro



Il tuo nuovo libro l'ho divorato, è bellissimo!
Io leggo tantissimo, non per questo sono un'esperta o una persona colta, semplicemente trovo nella lettura un rifugio ed un piacere immenso, per questo mi permetto di darti un feedback sul tuo libro, non è certo un "giudizio".

E' molto diverso dal precedente, dove l'atmosfera magica mi aveva pervasa dalla prima all'ultima pagina (se pensi che uno dei miei libri preferiti è "le nebbie di Avalon"...), nonostante questo e il fatto che sia solo il tuo secondo libro, il tuo stile è già evidente e personale e mi piace moltissimo.

La lettura è stata tanto piacevole quanto interessante, la storia di Chiara è incredibile ed essendo anch'io convinta che nulla accade per caso, mi sono ritrovata a chiedermi se stessi leggendo qualcosa che in qualche modo fosse diretta anche a me, anche e non solo… quando descrivi il primo caso trattato da Chiara di una ragazza con la mia stessa patologia, ho pensato che il desiderio di avere e leggere il tuo libro forse non fosse stato dettato solo da quanto ti avessi apprezzata in quello precedente.

Noi non ci conosciamo, so solo alcune cose di te raccontatemi da mia sorella nel corso degli anni, però ora, tramite i libri, quanto posti sulla tua pagina facebook e soprattutto grazie ad una sorta di sensazione personale, sono convinta che tu sia una persona non solo bella, ma anche speciale.

Quando ho finito il libro mi sono ricordata di una frase del Giovane Holden, per me meravigliosa, che dice una cosa tipo che quando un libro ti lascia così tanto colpito vorresti che l'autore fosse tuo amico per poterci parlare ogni volta che lo desideri.
Ecco, forse questo può descriverti il mio apprezzamento e le mie sensazioni.
Luisa


Ciao Bianca,
ho letto entrambi i tuoi libri e mi hanno emozionata, stuzzicata e interessata.
Due storie diverse ma allo stesso tempo molto simili. Dentro le Scarpe racconta una bellissima storia di questo calzolaio di nome Ruben che attraverso uno specchio riesce a creare emozione, empatia con i clienti che entrano nel suo negozio, scoprendo cosi le loro vite e i loro destini.
Una trama coinvolgente, piena di significati dove ognuno di noi potrebbe soffermarsi un secondo ed interrogarsi sulla propria vita e quella delle persone care. Un libro che consiglio a chiunque di leggere.
E che dire di Perchè io?
Trattasi di una storia vera, di una donna a mio avviso fantastica, che si trova a possedere un dono che non tutte le persone possono o vogliono comprendere.
Tant'è vero che la protagonista stessa all'inizio rifiuta di usarlo ma poi, a poco a poco, iniziando un percorso a lei sconosciuto, impara a conoscere, gestire, usare e alla fine accettare per poi diventare la persona che è destinata a essere per se stessa prima di tutto e per gli altri.
Chiamasi " Energia pura".
È un libro che consiglio di leggere.
Un caro saluto da una nuova amica
Patrizia


Carissima ,
ho divorato il tuo libro. Come ti ho anticipato già venerdì sera, ho subito sentito l’urgenza di leggerlo.
Sentivo che era una risposta, un’occasione di riflessione e una “carica” che mi offrivi e che non volevo farmi scappare
Scrivi benissimo e la lettura scorre piacevolissimamente, ma i temi sono tosti e meritano la giusta riflessione.
Grazie. Leggerlo mi ha dato tanti spunti, mi ha dato tanto.
Naturalmente anche tanta voglia di fare due chiacchiere con Chiara, se sarà possibile avere un appuntamento.
Ora voglio assorbire con calma ed attenzione quello che ho letto, rivedermi le pagine o righe segnate e metabolizzare i concetti che scrivi e che tante volte io dimentico anche se sono così palesi. L’intenzione è di rileggermi l’incipit “Chiara si presenta” finché il messaggio sarà chiaro anche al mio alluce destro…. E magari anche rileggere tutto il libro.
 
Mi sento all’inizio di un nuovo cammino... non so se saprò portarlo avanti né in che modo, ma mi hai fatto stare bene.
Non smettere mai di essere un fiore!
Grazie !
Baci
Elena



RECENSIONE DEL 21 GIUGNO 2016 BE YONDER WEB MAGAZINE

http://www.be-yonder.it/2016/06/perche-io/


ACQUISTA